La sfida dell'UE per aiutare le piccole imprese a rafforzarsi

A dicembre 2020, il Parlamento europeo ha adottato una relazione contenente misure per aiutare le piccole e medie imprese nella situazione di crisi causata dal COVID-19.

Oltre a misure per combattere la crisi vera e propria, la sfida verte anche su digitalizzazione e decarbonizzazione delle PMI, la cui importanza è dovuta alla presenza massiccia su tutto il territorio dell'Unione. Sono difatti 24 milioni, una ingente risorsa economica che rappresenta il 99% delle imprese UE; generano più della metà del PIL dell’UE e prima della crisi davano lavoro a circa 100 milioni di lavoratori. Tra queste, quelle operanti nei settori turistici, alberghieri, culturali, creativi, dei trasporti, delle fiere e degli eventi, in larga parte rappresentati da piccole e medie imprese, sono stati i più colpiti dalla pandemia.

Ciò che è emerso da una fotografia della disciplina europea delle PMI è la necessità di sburocratizzare e di favorire l'innovazione e l'accesso al mercato.


Per quanto riguarda il primo obiettivo, gli oneri amministrativi eccessivi rappresentano un ostacolo per circa il 78% delle PMI.

In particolare, le lunghe e onerose formalità richieste per l'accesso ai finanziamenti, concessi dalla Banca europea per gli investimenti (BEI), sono state segnalate dal Parlamento Europeo che ha richiesto un temporaneo allentamento delle norme sugli aiuti di Stato.


Per l'innovazione digitale, invece, il Parlamento richiede iniziative che facilitino l'adozione di soluzioni di e-commerce da parte delle PMI, visto che la pandemia ha spinto le a perseguire modelli commerciali digitali e che, a causa di oneri finanziari non sostenibili da tutti, hanno fisiologicamente escluso un importante numero di imprenditori (finora solo il 17% delle PMI ha integrato con successo le tecnologie digitali nel proprio business).


Infine, altre proposte puntano ad ampliare l’accesso per le PMI ai mercati esterni all’UE e di espandere il programma europeo di scambio per giovani imprenditori Global ('Erasmus for Young Entrepreneurs Global'), un'esperienza di mobilità professionalizzante che permette ai nuovi aspiranti imprenditori la possibilità di imparare direttamente da professionisti affermati che gestiscono PMI in tutto il mondo.


#generazioneue #ue #eu #unioneeuropea #PMI #SME #erasmus #young #giovani

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti