Rincaro energetico: la Toolbox europea

È stata rinominata “Toolbox” la serie di proposte presentate dalla Commissione europea per aiutare le famiglie e le imprese dell’Unione contro l’aumento dei prezzi dell’energia. I rincari sulle bollette energetiche hanno avuto inizio dal primo ottobre: nell’ultimo trimestre del 2021, le tariffe per la fornitura di energia in Italia aumenteranno del 29.8% per l’elettricità e del 14% per il gas. Percentuali già di per sé altissime, che avrebbero potuto essere peggiori senza l’intervento del Governo italiano per la sterilizzazione dei rincari tramite un decreto d’urgenza. Senza quest’ultimo, gli aumenti avrebbero potuto aggirarsi intorno al 45% per la bolletta dell’elettricità e al 30% per quella del gas.

Sono diversi i fattori che hanno portato a questi aumenti: il rimbalzo dell’economia, i prezzi delle materie prime arrivati ai massimi storici, le quotazioni dei permessi di emissione di CO2 che si sono alzate. Ma i rincari non riguardano soltanto l’Italia, bensì tutta l’Eurozona, motivo per cui la Commissione ha presentato nella sua toolbox delle misure immediate a sostegno di imprese e consumatori, con lo scopo di fornire agli Stati membri degli strumenti efficaci per far fronte agli aumenti. Tra queste misure, c’è la possibilità di:

• autorizzare delle dilazioni temporanee di pagamento delle bollette

• fornire un sostegno al reddito di emergenza per i consumatori poveri di energia (attraverso l’utilizzo di voucher o di pagamenti parziali delle bollette)

• fornire riduzioni temporanee e mirate delle aliquote fiscali per le famiglie vulnerabili e di aiuti alle aziende.

La Commissione inoltre ha reso noto che si impegnerà ad indagare eventuali comportamenti anticoncorrenziali nel mercato dell’energia e che chiederà all’Autorità UE dei mercati finanziari (Esma) di intensificare il monitoraggio del mercato europeo di carbonio, per scongiurare possibili attività speculative nel sistema di scambio delle quote di emissione (Ets). Verranno anche attivati dei gruppi di rischio regionali transfrontalieri sul gas, che consiglieranno gli Stati membri e la Commissione sulle misure da prendere per le regioni con scarsa capacità di stoccaggio energetico.

È previsto che i prezzi del gas comincino a calare verso la primavera, ma intanto, già a dicembre, la Commissione potrebbe esaminare la possibilità di dare inizio ad un approvvigionamento congiunto di scorte di gas, per la creazione di un programma strategico di riserve comuni a cui gli Stati potrebbero accedere su base volontaria.


#generazioneue #ue #unioneeuropea #europeancommission #ursulavonderleyen #vonderleyen #commissioneeuropea #clima #climate #bolletta #bollette #rincaro #esma #gas #toolbox

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti