Dirottamento bielorusso nei cieli dell'UE

E’ da un paio di giorni che si sono riaccesi i riflettori sulla Bielorussia. Il 23 Maggio 2021 con la “scusa” del pericolo di una bomba è stato fatto atterrare un aereo con a bordo 170 passeggeri per arrestare il giornalista Raman Pratasevich, oppositore del regime di Alexander Lukashenko. Le autorità Bielorusse si sono giustificate dicendo che si è trattato di un allarme causato da una presunta bomba e poi rivelatosi falso.

La ricostruzione non ha convinto la comunità internazionale, scatenando l’ira dell’Unione Europea in quanto l’aereo coinvolto era di una compagnia Irlandese che si trovava in viaggio tra le due capitali dell’UE. La reazione è arrivata non solo nelle parole ma anche nei fatti: la sera del 24 Maggio, al Consiglio Europeo i principali leaders hanno approvato la proposta che era stata fatta dal presidente Charles Michel, ovvero non permettere l’utilizzo degli aeroporti Bielorussi. L’UE ha deciso che introdurrà nuove sanzioni.


I rapporti tra la Bielorussia sono peggiorati da quando l’Unione Europea ha sanzionato alcuni funzionari ritenuti responsabili della manipolazione del risultato delle elezioni presidenziali dello scorso agosto. Le sanzioni attuali hanno colpito 88 persone tra cui lo stesso dittatore Lukashenko e suo figlio Viktor, che è consigliere per la sicurezza nazionale. La Bielorussia formalmente è una democrazia, ma Lukashenko esercita un vero e proprio potere di controllo.


Dietro a questo episodio, secondo Svetlana Tikhanovskaja, leader della Bielorussia democratica costretta all'esilio in Lituania, c’è il coinvolgimento della Russia che vorrebbe rafforzare l’integrazione con la Bielorussia. Anche il presidente Biden ha preso posizione, complimentandosi con le misure cautelari messe in atto dall’Unione Europea e ha chiesto di avviare un’indagine internazionale.


Cosa potrebbe fare l’Unione Europea? Innanzitutto avviare un’indagine internazionale sul dirottamento e, soprattutto, aumentare il livello di protezione per i Democratici Bielorussi in esilio.


#generazioneue #ue #eu #bielorussia #lukashenko #pratasevich #ryanair #sanctions #europeanunion

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti