Cosa succede in Bielorussia?

Le tensioni tra Bielorussia e Polonia si fanno sempre più aspre.

Il governo di Minsk viene accusato di strumentalizzare la questione dell’immigrazione per mettere in difficoltà i confini dell’Unione Europea. Accoglie migranti provenienti dal Medioriente, concede loro dei visti e li ammassa al confine con la Polonia. Ma la Polonia non vuole saperne: sta minacciando la costruzione di un muro, e nel frattempo sta usando gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per respingere l’ondata di migranti, circa 30mila dall’inizio della crisi, diretti verso il Paese.


Attualmente al confine ci sono 4.000 persone: la maggior parte di loro, per attraversare il bosco che separa le zone interne della Bielorussia dal confine con la Polonia, si sono affidate ai trafficanti per la propria sicurezza.

L’Unione Europea accusa Minsk di voler creare il panico per questioni geopolitiche, ma allo stesso tempo non finanzierà il muro in Polonia: non può limitarne la costruzione perché i trattati prevedono questa possibilità per i Paesi Membri.

Al contrario, la Russia di Putin si è già schierata con il presidente bielorusso Lukashenko ed entrambi sono impegnati in “azioni congiunte per difendere i confini dell’Unione statale Russia-Bielorussia.


L’Europa intanto ha stanziato 700 milioni di euro per gli aiuti umanitari al confine, per fornire viveri e coperte, dato che le temperature sono già scese sotto lo zero.

Si hanno notizie di persone sbranate dai cani, un bambino è morto assiderato. La situazione è tragica e l’Europa ha già preparato delle sanzioni per Minsk.

E, in risposta, la Bielorussia ha minacciato di chiudere l’oleodotto che permette il passaggio del gas verso l’Europa.

Vedremo se si raggiungerà un accordo per l’accoglienza dei migranti al confine e se la Bielorussia finirà di sfruttare la situazione a fini politici.


#generazioneue #ue #eu #bielorussia #russia #misnk #lukashenko #europa #europaitalia #italia #europeanunion #europeancommission #sanctions #trade #migrants #migration

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

UE vs Big Tech: un punto di svolta?

La Corte Generale dell’Unione Europea ha confermato che Google dovrà pagare una multa pari a 2,4 miliardi di Euro – la più alta mai imposta dall’UE ad un’azienda tecnologica. Lo scorso 10 novembre la