Commissione EU vs Corte costituzionale tedesca

Il nove giugno, la Commissione Europea guidata da Ursula Von der Leyen, ex ministro della Difesa della Cancelliera Merkel, ha avviato una procedura d’infrazione contro Berlino sul tema della controversa sentenza della Corte costituzionale tedesca di Karlsruhe, che il 5 maggio 2020 aveva posto dei veri e propri limiti all’azione della Corte di giustizia europea.

In quella sentenza alla BCE veniva chiesto di giustificare la congruità, rispetto al suo mandato istituzionale, del Programma di acquisto per l’emergenza pandemica (Pepp) per l’acquisizione di titoli pubblici dei Paesi europei. Tutto questo malgrado la Corte di giustizia si fosse già pronunciata sulla materia nel 2018 (ne abbiamo parlato in “Quantitative easing: Germania vs UE”).


Già allora, questa sentenza costituiva un serio rischio per l’ordinamento giuridico europeo. Oggi, è la stessa Commissione a ribadire che si tratta di “un precedente serio, sia per il futuro lavoro della stessa Corte costituzionale tedesca, sia per le corti supreme e costituzionali e i tribunali di altri Stati membri”.

Secondo la Commissione, la Germania deve rispondere della violazione dei principi fondamentali del diritto europeo, riferendosi specificatamente ai “principi di autonomia, primato, efficacia e applicazione uniforme del diritto dell’Unione, nonché del rispetto della competenza della Corte di giustizia dell’UE”.


Nella lettera di messa in mora, la Commissione accusa la Corte costituzionale tedesca di aver violato l’art. 276 del Trattato, secondo il quale «la Corte di giustizia dell’Unione europea è competente a pronunciarsi, in via pregiudiziale: a) sull’interpretazione dei trattati; b) sulla validità e l’interpretazione degli atti compiuti dalle istituzioni, dagli organi o dagli organismi dell’Unione». Inoltre, l’esecutivo UE ha comunicato che la Germania avrà due mesi di tempo per rispondere ai rilievi espressi della Commissione.


Non resta che aspettare la prossima mossa. Ma come ha sottolineato il portavoce Wigand, “la preminenza del diritto comunitario deve essere rispettata”.


#generazioneue #eu #ue #europeanunion #unioneeuropea #ecj #europeancourtofjustice #court #law #justice #germany #merkel #vonderleyen

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti